La macchina che analizzerà la quantità di glutine

Ecco l’ennesimo caso del genio all’italiana!
Maria Grazia Esposito, quasi 30 anni, biochimica al Cnr di Napoli, è riuscita a trovare la soluzione per le 600mila persone in Italia che soffrono di celiachia. Un dispositivo simile a una scatoletta permetterà infatti di analizzare in tempo reale il contenuto dei cibi. All’interno della macchina due scompartimenti e funzionerà così: si inserisce un pezzetto di cibo nel dispositivo, questo verrà sminuzzato e spinto da un pistone nella seconda camera d’analisi che, tramite la metodologia di fluorescenza brevettata dal team, dirà se è commestibile o meno facendo comparire il risultato su un display.
La scoperta fatta dalla ricercatrice ne è valsa una borsa di studio Best Program 2014-2015 (Business Exchange and Student Training) del valore di 41 mila dollari più la possibilità di volare in un college Usa per 6 mesi per meglio commercializzare l’idea, imparando a come renderla più interessante anche per il mercato.

madai!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...