Dead Drops: le USB nei muri per lo sharing

Dead Drops: il progetto di condivisione offline in spazi pubblici iniziato nel 2010 dall’artista berlinese Aram Bartholl, durante un soggiorno a New York. Rubando il nome dal metodo con cui le spie si scambiavano documenti scottanti, depositati in un luogo segreto concordato in precedenza, il sistema di chiavette USB cementate nei muri cittadini permette di collegare il proprio computer per scaricare file e poterne aggiungere altri, il tutto senza che gli utenti si incontrino o identifichino.
Dalle prime cinque versioni installate da Aram Bartholl, le chiavette sono diventate centinaia, sparse in tutto il mondo con uno speciale registro online che ne attesta la posizione, la capienza, la data di creazione.
Totale chiavette: 1460, per un’archiviazione totale di circa 9572 GB.
L’artista afferma che l’idea di base è quella delle connessioni online e offline e il rapporto fra questi due differenti contesti: oggi il mondo che conosciamo è super-connesso ed è diventata una sorta di avventura andare fisicamente nel mondo esterno. Invece con le Dead Drops tu devi per forza andare fuori e connetterti a un edificio, senza sapere in anticipo che dati e informazioni troverai li dentro.
I requisiti imprenscindibili per installare una nuova Dead Drop sono sanciti nel Dead Drops Manifesto: ogni chiavetta deve essere situata in uno spazio pubblico poco visibile e per connettersi non richieda nessun plugin, nessun cavo, ma solo un portatile.

madai!

Annunci

Un pensiero su “Dead Drops: le USB nei muri per lo sharing

  1. Madai! Anche le chiavette multiple hanno inventato. Chissà quali segreti si celano là dentro. Di sicuro, madai!, la posizione è un po’ scomoda per scaricare qualcosa.
    Madai!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...